team service logo servizi e prodotti finanziari consulenza finanaziaria franchising e point

Blog e News

Blog e News

  1. Home
  2. /
  3. Blog
  4. /
  5. Equitalia
  6. /
  7. Nuova rottamazione: modifica il...
contitu

Nuova rottamazione: modifica il tuo piano con ContiTu

È on-line il servizio per pagare in forma agevolata soltanto alcune delle cartelle/avvisi contenuti nella Comunicazione delle somme dovute: scopri ContiTu.

La quarta edizione della Rottamazione delle cartelle esattoriali è ora in corso. Fino al 30 settembre, l’Agenzia delle Entrate Riscossione ha inviato 3,8 milioni di lettere con l’approvazione delle richieste e gli importi da pagare. Il primo pagamento è previsto per il 31 ottobre.

Sul sito dell’Agenzia Entrate e Riscossione è cosi indicato: ” Se la tua dichiarazione di adesione alla Definizione agevolata è stata accolta e intendi pagare solo alcune delle cartelle/avvisi compresi nella “Comunicazione” che hai ricevuto, puoi utilizzare il servizio ContiTu. ContiTu ti consente di rimodulare l’importo totale dovuto del tuo piano di Definizione agevolata e richiedere i nuovi moduli di pagamento delle rate con gli importi aggiornati, ripartiti secondo il numero di rate indicato in fase di adesione.”

Che cos’è la Rottamazione Quater

La Rottamazione Quater, introdotta dalla Legge di Bilancio 2023 (n. 197/2022), offre la possibilità di estinguere i debiti iscritti a ruolo senza dover pagare interessi, sanzioni, aggio o altri oneri accessori. Questo significa che alla fine si pagherà solo l’importo del debito residuo, rendendo la soluzione più vantaggiosa per i contribuenti. È importante notare che questo tipo di agevolazione non si applica a tutti i debiti. Ad esempio, le multe stradali possono essere definite senza dover coprire gli interessi o l’aggio. Tuttavia, i maggiori risparmi si verificano con le imposte erariali, come l’IVA e l’IRPEF.

L’adesione a questa procedura era possibile fino al 30 giugno, ad eccezione dei Comuni delle zone colpite dall’alluvione di maggio, che avevano tempo fino al 30 settembre.

Si noti che la Rottamazione Quater riguarda i debiti relativi ai carichi affidati all’Agente della riscossione nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2000 e il 30 giugno 2022. Le cartelle esattoriali rientrano in questo periodo.

Tuttavia, va sottolineato che la Definizione agevolata per la rottamazione non include i debiti derivanti da recupero di aiuti di Stato, crediti derivanti da pronunce di condanna della Corte dei Conti, multe e sanzioni pecuniarie derivanti da condanne penali, imposte all’importazione dell’Unione Europea, somme affidate dagli enti locali per la riscossione tramite avvisi di pagamento (Gia), i debiti affidati dagli enti previdenziali di diritto privato che non hanno provveduto entro il 31 gennaio 2023 ad adottare specifiche misure per rientrare nella misura agevolativa. Inoltre, la Rottamazione Quater non si applica ai debiti contenuti in cartelle non ancora notificate, a quelli con piani di rateizzazione o sospensione in corso o a quelli che avevano già beneficiato di una precedente “Rottamazione” decaduta a causa del mancato, ritardato o insufficiente pagamento di una delle rate del piano di pagamento precedente.

La novità della rateizzazione: ContiTu

Al momento della presentazione della domanda di Rottamazione Quater, i contribuenti avevano l’opportunità di selezionare il numero di rate per il pagamento dei debiti. Tuttavia, questa scelta poteva essere effettuata solo al momento della domanda, suscitando alcune polemiche legate alla limitazione delle opzioni.

L’Agenzia delle Entrate ha introdotto un nuovo servizio denominato “ContiTu” all’interno della sezione pubblica del suo sito. Questo strumento consente ai contribuenti di gestire le proprie cartelle o avvisi relativi agli importi dovuti, decidendo quali desiderano pagare e quali invece intendono escludere dalla Rottamazione Quater.

In pratica, ContiTu permette di apportare modifiche all’importo complessivo rispetto al piano di rateizzazione della Rottamazione Quater. Inoltre, offre la possibilità di richiedere nuovi moduli di pagamento, aggiornando le somme in base al numero di rate scelte quando è stata presentata la domanda di Definizione agevolata.

Per effettuare le modifiche, è sufficiente inserire il codice fiscale del titolare della Rottamazione, il numero del documento, la data e un indirizzo email valido, a cui l’Agenzia comunicherà l’accettazione o il rifiuto della richiesta. Dopo aver apportato le modifiche desiderate, basta confermare l’operazione e attendere l’email di risposta contenente il nuovo piano di rateizzazione, le nuove somme dovute e i relativi moduli di pagamento per le cartelle che si intende continuare a pagare attraverso la Rottamazione Quater.

Per quanto riguarda i debiti esclusi dalla Rottamazione, l’Agenzia continuerà ad intraprendere le normali azioni di recupero. Tuttavia, i contribuenti hanno la possibilità di richiedere un piano di rateizzazione ordinario per questi debiti.

Se ti occorrono ulteriori informazioni per usufruire del servizio ContiTU, oppure necessiti di assistenza per richiedere il servizio, contattaci inviando una mail a info@team-service.it.

Condividi su

Ultimi Articoli

cinesi
Riduci Rischi e Incrementa Affidabilità con la Verifica delle Licenze Cinesi
Bonus chirurgia estetica
Bonus chirurgia estetica 2024: detrazione IVA per la bellezza
superbonus110%
Novità sul Superbonus 110%: Estensione dei Benefici per la Ricostruzione Post Sismica
Certificazione di alfabetizzazione digitale
Certificazione di alfabetizzazione digitale: requisito obbligatorio per il personale ATA
fatturazione elettronica
Fatturazione elettronica obbligatoria per tutti i forfettari dal 1° gennaio 2024
coacervo
Modifiche Dichiarazione di Successione: Coacervo Abolito e Nuove Norme Fiscali
pensioni 2023
Bonus tredicesima pensioni 2023: tutte le info
titolare effettivo
Titolare Effettivo: comunicazione obbligatoria entro l'11 dicembre
contitu
Nuova rottamazione: modifica il tuo piano con ContiTu
bollette
Aumento delle bollette: Come affrontare i costi energetici crescenti nel 2023
Cerca