Blog e News

Blog e News

  1. Home
  2. /
  3. Blog
  4. /
  5. Lavoro
  6. /
  7. Sicurezza sul lavoro: corsi...

Sicurezza sul lavoro: corsi di formazione obbligatori e servizi

La sicurezza sul lavoro è un tema estremamente delicato, sia per il numero sempre crescente di infortuni – alcuni dei quali con esito letale – sia per la normativa ampia che produce una serie di obblighi e adempimenti.

L’Italia nel 2019 contava 2,6 decessi per 100.000 occupati, attestandosi ben oltre la media europea di 2,2. Prendiamo come campione perché è l’ultimo anno pre-pandemia e quindi con un più alto tasso di occupazione e lavoro in sede. In più, va precisato che questa statistica non prendeva in considerazione le morti bianche in itinere, quelle cioè al di fuori della sede fisica del posto di lavoro.

I dati concernenti invece gli infortuni non letali sono complessi da ottenere, valutare e calcolare anche perché spesso – quando e se possibile – taciuti e risolti in modo informale, senza coinvolgere parti terze; inoltre, è intuibile che non possono essere raccolti dati riguardanti lavori svolti in nero.

Lo scenario, in sintesi, è vastissimo e la materia non può che essere complessa.
La normativa al riguardo è ampia e prevede obblighi sia per il datore di lavoro che per i dipendenti e un regime sanzionatorio per chi non ottempera alle disposizioni previste.

Andiamo, però, con ordine.

Corsi di formazione obbligatori e fonti normative

I corsi di formazione obbligatori in materia di sicurezza sul lavoro generano sempre confusione, soprattutto nel datore di lavoro alle prime armi. Per non parlare degli aggiornamenti, molto spesso dimenticati.

La domanda che comporta maggiore apprensione è sempre la stessa: chi deve fare i corsi di sicurezza sul lavoro?

La risposta è scontata: devono farlo tutti i lavoratori in base all’entità del rischio connesso all’attività che svolgono.

Importante in tal senso è il Quadro strategico dell’UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro 2014 – 2020, fonte primaria della normativa che oltre a tutelare il lavoratore come essere umano, pone l’accento sull’ottimizzazione dell’efficienza e della produttività come riflesso del miglioramento delle condizioni di lavoro.

A livello nazionale, la fonte normativa di riferimento è l’accordo tra Stato e Regioni del 2011 (puoi consultarlo in maniera approfondita sul sito della Gazzetta Ufficiale). Questo accordo riporta nuove direttive utili a suddividere le aziende in base alle categorie di rischio: basso, medio e alto; e inoltre chiarisce in maniera specifica la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione sulla sicurezza.

L’accordo integra il decreto legislativo 81/2008 (consultabile qui), Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro che sancisce, tra le altre cose, l’obbligatorietà dei corsi di formazione sulla sicurezza.

La normativa prevede anche delle conseguenze giuridiche per quel datore che non provvede a erogare i corsi di sicurezza obbligatori: il regime sanzionatorio comporta un’ammenda fino a 40.000 euro (quarantamila!) e fino a 8 mesi di reclusione per il datore di lavoro.

Corsi di formazione obbligatori: quali sono?

Esaminiamo ora più nello specifico quali sono i corsi di formazione obbligatori.

In un ideale gerarchia di mansioni, iniziamo proprio dal Responsabili del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) dai rischi della propria azienda.
Questo ruolo è per lo più ricoperto dal datore di lavoro – tranne per alcune particolari tipologie di aziende -, ma può altresì essere svolto da un consulente esterno o da un dipendente.

Quando il RSPP coincide con il datore di lavoro questi dovrà svolgere un corso dalla durata variabile in base al codice ATECO dell’azienda e dunque al rischio connesso: rischio basso,16 ore; rischio medio 32 ore; rischio alto invece 48 ore.
Il corso può essere anche svolto in modalità blended (metodo di apprendimento misto che combina formazione classica in aula con modalità mediate da supporti tecnologici), ma per l’e-learning sono previste un massimo di 8 ore.
Ogni 5 anni va fatto obbligatoriamente un aggiornamento.

Noi di Team Service organizziamo corsi di formazione o aggiornamento RSPP erogati in collaborazione con organismi paritetici territoriali, presso l’azienda, in aula o on-line in modalità e-learning: per maggiori informazioni ti invito a visitare questa pagina.

Altro corso di sicurezza obbligatorio: RLS

Il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) deve essere obbligatoriamente presente all’interno dell’azienda e il ruolo può essere ricoperto solo da un lavoratore, al quale va erogata una formazione di 32 ore anche completamente svolta in modalità e-learning.
Ogni anno è previsto un corso di aggiornamento.

La formazione deve attribuirgli le competenze necessarie per riconoscere e valutare i rischi sul luogo di lavoro, individuare i soggetti maggiormente esposti e riconoscere obblighi e misure da mettere in campo.

Noi di Team Service eroghiamo anche questo corso di formazione o aggiornamento: in questa pagina trovi maggiori dettagli.

Formazione obbligatoria per i lavoratori

Anche i lavoratori sono tenuti a seguire corsi di formazione obbligatori sulla sicurezza sui posti di lavoro che, tra l’altro, rappresentano uno dei principali obblighi a carico del datore.

Per determinare la durata dei corsi si prende come riferimento il codice ATECO e dunque le categorie di rischio connesse all’attività svolta: 8 ore per rischio basso, 12 ore per rischio medio, 16 ore per rischio alto.
La modalità e-learning è prevista per una durata massima di 4 ore.

Il corso va aggiornato ogni 5 anni.

Eroghiamo corsi di formazione o aggiornamento anche per i dipendenti: contattaci subito.

Altri corsi di formazione obbligatori: gli addetti alle emergenze antincendio e primo soccorso

In tutte le aziende devono essere presenti almeno un addetto antincendio e un responsabile del primo soccorso.
Nelle attività che contano fino a 5 dipendenti entrambi questi ruoli possono coincidere con il titolare purché questi sia sempre presente sul luogo di lavoro.

Il già citato decreto legislativo 81/08 obbliga il datore di lavoro ad organizzare all’interno della propria azienda corsi di sicurezza sulla prevenzione antincendio.
La formazione ha durata variabile in base al rischio connesso all’attività svolta: rischio basso, 4 ore; rischio medio, 8 ore; rischio alto, 12 ore.

La formazione ha carattere specifico e pratico e comporta corsi di aggiornamento periodici.

Per quanto riguarda il responsabile di primo soccorso, la normativa di riferimento è il decreto 388/2003 che suddivide le aziende in tre gruppi – A, B e C – in base al livello di rischio e al numero di dipendenti.

Il responsabile deve conseguire conoscenze generali su eventuali traumi e patologie connessi allo svolgimento e all’ambiente di lavoro; inoltre, deve acquisire capacità di primo intervento.

Quelli del gruppo A dovranno svolgere corsi di 16 ore, quelli dei gruppi B e C corsi di 12 ore.
Per questa tipologia di formazione è prevista la modalità blended: la parte teorica può essere erogata anche in modalità e-learning mentre quella pratica sempre in presenza.

Corso di formazione obbligatorio per Preposto alla sicurezza

La normativa di riferimento è sempre il decreto legislativo 81/08 che ha introdotto l’obbligo per il datore di lavoro – penalmente sanzionato – di nominare formalmente un Preposto alla sicurezza.

La mansione del preposto è quella di sovrintendere alla sicurezza sui luoghi di lavoro e ha un ruolo di preminenza rispetto agli altri lavoratori; può anche sospendere l’attività nel caso in cui rilevi deficienze e/o mancanze di mezzi e attrezzi di lavoro.
Allo stesso modo ha la facoltà di interrompere l’attività di un lavoratore che non si conforma alle disposizioni di sicurezza impartite.

La formazione va svolta solo in presenza ed è previsto un aggiornamento ogni cinque anni.

Se sei un datore di lavoro e vuoi regolarizzare la figura del Preposto alla sicurezza all’interno della tua azienda non esitare a contattarci: in questa pagina trovi maggiori informazioni.

Corsi di formazione e obblighi: i nostri servizi per venirti incontro

Come hai potuto notare la materia è molto vasta e complessa: per questo motivo, noi di Team Service ti sosteniamo con una serie di servizi che abbracciano ogni segmento della sicurezza sui posti di lavoro.

Ti elenco sinteticamente tutti i servizi che eroghiamo:

    • Documento di valutazione dei rischi (DVR) e piano di prevenzione;
    • Consulenza e studio per la prevenzione degli infortuni (sicurezza degli impianti, dispositivi di protezione individuale, sicurezza impianti elettrici, cartellonistica ed uscite di sicurezza, analisi rischio macchine, ecc.);
    • Consulenza e studio per la prevenzione degli incendi (sistemi di allarme, procedura di emergenza e di pronto soccorso, gestione liquidi infiammabili e piani di evacuazione, guida per l’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi per le attività soggette);
    • Sorveglianza sanitaria;
    • Indagini ambientali (fonometriche, chimiche, aerodispersi di amianto, legionella e contaminazione acque);
    • Valutazione stress lavoro correlato;
    • Valutazione rischi specifici strumentali (rumore, vibrazioni, illuminazione e microclima);
    • Incarico di Responsabile esterno per la sicurezza Aziendale (RSPP);
    • Consulenza ed informazione annuale;
    • Corsi di formazione/aggiornamento previsti dal D. Lgs 81/08, erogati in collaborazione con organismi paritetici territoriali, presso l’azienda, in aula o on-line in modalità e-learning.

Per qualsiasi dubbio non esitare a contattarci: in questa pagina trovi il modulo da compilare per essere contattato dal nostro specialista che sarà felice di chiarire ogni tuo dubbio.

Scopri il centro più vicino a te: qui trovi una mappa aggiornata di tutti i centri Team Service, più di 150 in Italia.

Condividi su

Ultimi Articoli

Team-Service-blog-novembre_GDPR
GDPR: cos’è e a che serve?
Team-Service-blog-novembre_catasto
Catasto: quali novità dal DDL 2022?
Team-Service-blog-novembre_Legge-bilancio
Legge di bilancio 2022 e imprese: cosa cambia per le aziende?
Team-Service-blog-novembre_Rintraccio-eredi-e-rinuncia-all’eredità
Modalità e procedure di ricerca per rintracciare gli eredi
Team-Service-blog-ottobre_Traduzioni-giurate--cosa-sono-e-a-cosa-servono (1)
Traduzioni giurate: cosa sono e a cosa servono
Team-Service-blog-ottobre_HACCP-privati-e-aziende
L’HACCP per privati e aziende
Team-Service-blog-ottobre_CyberExpert
Cyber security e sicurezza informatica: tutela i tuoi dati dagli attacchi hacker con CyberExpert
Team-Service-blog-ottobre_Relazione-tecnica-asseverata
Relazione tecnica asseverata
Team-Service-blog_Trascrizione-in-conservatoria-(3)
Trascrizione in conservatoria: cos’è e in quali casi effettuarla?
Team-Service-blog_servizi-per-P
Scadenze e servizi per Partita IVA 2022
Cerca